Platano: la più calorica delle non “banane” da mangiare cotta

Condividi su Facebook


Prodotti
Pubblicato il 19-06-2019 da Barbara Savodini
platano
Il platano può essere mangiato cotto quando è ancora acerbo (color giallo-verde) oppure crudo quando è ben maturo (color giallo-marrone).

Tabella dei contenuti


    Il platano è un tipo di frutta esotica considerato prelibato in moltissimi paesi del mondo.

    Pur essendo molto simile alla banana (la pianta che lo produce appartiene Musacee), in realtà è molto diverso, ha tanti semi duri, è super calorico e si mangia cotto.

    Proprio per questi motivi con il passare dei secoli è diventato un alimento di base (come la nostra pasta per intenderci) di molti popoli di diversi paesi tropicali.

    In Europa e in altre nazioni nelle fasce temperate della terra il frutto del platano o semplicemente platano è considerato un'esoticità da mangiare occasionalmente oppure nei ristoranti etnici.

    Paese che vai usanze che trovi, recita il vecchio proverbio, ma per tutti questo frutto simile alla banana (ma non uguale) è considerato un alimento prezioso e straordinario per via delle sue non comuni proprietà nutritive.

    Le proprietà del Platano

    proprietà del platano
    Pur essendo molto calorico il platano è considerato un autentico toccasana

    Il platano, oltre ad essere super nutriente, è ricchissimo di sostanze benefiche, le principali sono:

    • Vitamina A
    • Vitamina C
    • Vitamina B
    • Potassio
    • Magnesio
    • Fosforo
    • Fibre

    Tra i benefici principali derivanti dal consumo ordinario di platano si annoverano:

    • capacità di regolare il funzionamento dell'intestino (fibre)
    • riduzione dei problemi di stitichezza (fibre)
    • elasticità e salute della pelle (vitamine A e C)
    • regolazione della pressione sanguigna (potassio)
    • rafforzamento dello scheletro (magnesio)
    • contrasto dell'azione negativa esercitata dal sodio (potassio)
    • protezione del cuore e del suo corretto funzionamento (magnesio)
    • rafforzamento dell'apparato oculare (vitamina A)
    • rafforzamento del sistema immunitario (vitamina C)
    • accelera il metabolismo (vitamina B)

    La caratteristica principale del platano è il suo super concentrato di carboidrati sotto forma di zuccheri naturali: insomma non può certo considerarsi il più dietetico dei frutti ma fornisce un tipo di energia “buona”, ideale per affrontare intense sessioni di sport o frenetiche giornate lavorative.

    Ecco spiegato il perché esso è tra i cibi primari dell'alimentazione di molte popolazioni.

    La presenza di vitamine A e C è considerata positiva per la pelle, per gli occhi e per le difese immunitarie mentre il magnesio è a dir poco prezioso per cuore e sistema osseo.

    Altri minerali contenuti in abbondanza nel platano sono il magnesio, il ferro, il fosforo e, naturalmente, essendo un lontano parente della banana, il potassio.

    Questi minerali contribuiscono a tenere sotto controllo la pressione sanguigna e a potenziare le difese immunitarie.

    Un po' come abbiamo visto per il limequat, per il mango, per moltissimi altri frutti esotici e, più in generale, per la frutta gialla.

    Ma andiamo a vedere, in maniera più scientifica, in che maniera sono contenuti nel platano i minerali e le vitamine sopraccitate

    Tabella Nutrizionale Platano

    Come si evince dalla tabella nutrizionale che segue, 100 g di platano hanno 122 kcal ma, in effetti, un solo frutto pesa molto di più.

    In linea di massima un platano sbucciato e cotto è la razione giornaliera indicata per una singola persona, soprattutto se viene utilizzato come contorno al posto delle patate o delle verdure.

    Tabella nutrizionale Platano   
    Valore energetico 100 g 122 kcal

    Carboidrati 

       - di cui zuccheri

    31,89 g

    15 g

    Grassi 

    - di cui Saturi

    - Monoinsaturi

    - Polinsaturi

     

    0,37 g

    0,143 g

    0,069 g

    Colesterolo   0 mg
    Fibre  2,3 g
    Sodio  mg
    Potassio   499 mg
    Calcio  3 mg
    Ferro  0,60 mg
    Magnesio  37 mg
    Fosforo  34 mg
    Zinco  0,14 mg
    Vitamina A  1127 IU
    Vitamina B2   0,052 mg RDA
    Vitamina B3  0,686 mg 3,8% RDA
    Vitamina C 1  8.4 mg 30,7 % RDA
    Vitamina E   0.14 mg 1,4% RDA
    Vitamina K  0.7 µg 1% RDA

    Paesi in cui si coltiva il Platano

    Il platano è a tutti gli effetti un frutto tropicale e, pertanto, attualmente viene prodotto soltanto nelle zone caratterizzate da un clima particolarmente caldo e umido.

    Il consumo del platano è diffusissimo quindi in Africa, nel sudest asiatico (Malesia e India) in America Centrale, in America del Sud e, più nello specifico, in Venezuela

    Le fasi di maturazione del platano

    Come abbiamo detto il platano va consumato cotto ma, al netto di questo, ha un sapore diverso a seconda dei diversi gradi di maturazione.

    Quando è acerbo, ovvero assume una colorazione giallo-verde, pur essendo al 100% commestibile ha in effetti un cattivo sapore.

    Proprio per questo motivo in questa fase è sempre consigliata la cottura.

    Quando è maturo, ovvero assume una colorazione giallo scuro-marrone, può essere mangiato anche crudo in quanto il frutto diventa notevolmente più dolce.

    Quanto costa il platano?

    Il platano costa pochissimo nei paesi in cui viene prodotto ma raggiunge prezzi considerevoli in Europa e nei paesi in cui viene importato tramite un lungo viaggio.

    Al supermercato, sul web o nei negozi di prodotti esotici è possibile trovarlo al costo di 2,50 - 3 € al kg.

    Come cucinare il platano

    Le banane africane, altro nome con cui viene impropriamente chiamato questo frutto, generalmente, vengono fritte ma possono essere anche cucinate in moltissimi modi diversi:

    • platano fritto
    • platano bollito
    • platano al forno
    • platano disidratato (l'essiccazione viene comune considerata una forma di cottura)

    Può essere trattato, insomma, come una patata, tubero con il quale in effetti ha molti aspetti in comune.

    Ricette con il platano

    Tutte le ricette a base di platano prevedono che il frutto venga inciso con un coltello (la pelle è molto più dura rispetto a quella delle normali banane) e sbucciato.

    Dal frutto disidratato si ricava la farina di platano utilizzata per fare focacce e frittelle.

    Altre ricette note sono:

    • il platano caramellato
    • il platano fritto previo taglio dello stesso a rondelle
    • il purè di platano (utilizzato per accompagnare pesce e carne)
    • il platano al cartoccio
    • le polpette di platano al forno
    • le chips di platano
    • il frullato o il frappè di platano
    • la zuppa di platano (come fosse un qualsiasi altro tubero)
    • tutti i dolci in cui, più in generale, è previsto l'utilizzo della banana 

    Differenza tra platano e banana

    differenze platano banana
    Forma, sapore, peso, grandezza e proprietà: tutte le differenze tra platano e banana

    Abbiamo detto che, in linea di massima, il platano può essere utilizzato in sostituzione di tutte le più famose ricette a base di banana.

    In effetti questi due frutti sono molto diversi sia per quanto riguarda calorie e sapore, come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, sia per quanto riguarda la consistenza.

    Il platano contiene meno zucchero e più amido, è più grande, più nutriente e può essere mangiato crudo solo se super maturo.

    Leggi anche

    copertina

    Zenzero: la guida completa sul rizoma dalle mille proprietà

    Usi, benefici, proprietà ma anche consigli e curiosità sulla spezia più trendy del momento


    copertina

    Banane Rosse: concentrato di energie e retrogusto di lampone

    Più piccole, più dolci ma dalle straordinarie proprietà nutritive: una delle varietà più rare è anche un superfruit dalle caratteristiche sorprendenti


    copertina

    Banana Blue Java: il frutto esotico che sa di vaniglia e non teme il freddo

    Tutti pazzi per la varietà color puffo che resiste benissimo anche alle temperature invernali delle nostre latitudini ed è un autentico toccasana


    copertina

    Agricoltura 4.0: upgrade digitale per il 44% delle imprese italiane

    I dati del politecnico di Milano incoraggianti per tutto il settore: se ne parlerà alle Fiere Maf e MoMeVi


    copertina

    Mango (frutto): come si mangia, ricette e proprietà nutrizionali

    Da dove provengono i frutti che troviamo al supermercato? Come si sbuccia e mangia questa specialità esotica? Tutto sulla più gustosa delle esoticità


    copertina

    Frutto del drago: il superfruit della notte senza filtri

    Perché è chiamato il frutto della notte? Come si mangia? E quali sono le sue proprietà? Scopri tutto sulla Pitaya, il più colorato dei frutti esotici


    copertina

    Cambiano le abitudini dei giovani e i consumi di frutta e verdura schizzano

    I dati diffusi da Coldiretti in occasione del Macfrut 2019 inaugurato oggi


    Arriva il pomodoro bronzeo: buccia scura e tanti benefici

    È nato soltanto da qualche mese ma già promette di rivoluzionare il mondo dell'ortofrutta


    Varietà di fragole: conoscerle per amarle

    Berlubi, Sensa Sengana, Favette e Annabella: scopri tutte le versioni e le peculiarità del frutto più amato di tutti i tempi


    Pomodoro intense: il più amato dagli chef

    Non sgocciola, dura a lungo, può essere grigliato e tagliato a cubetti: alla scoperta di una delle più intriganti innovazioni ortofrutticole


    copertina

    ''A tutto sapore'': Todis lancia il nuovo packaging plastic free

    Confezioni ecologiche e prodotti ortofrutticoli 100% italiani: la catena di supermercati dall'insegna gialla da oggi è più amica dell'ambiente


    copertina

    Alchechengi: pianta meravigliosa, bacche squisite

    Ornamentali, curiosi e super salutari: questi frutti, di recente tornati di moda tra chef e ristoranti gourmet, sono sorprendenti


    copertina

    ''Premio Filippo Re - Economia, Società, Ambiente e Territorio'': iscrizioni fino al 31 dicembre 2019

    In palio 2.500 euro per la migliore pubblicazione scientifica dedicata all’impatto del settore agricolo sull'economia nazionale