Agricoltura 4.0: upgrade digitale per il 44% delle imprese italiane

Condividi su Facebook


Innovazioni
Pubblicato il 28-02-2019 da Redazione
agricoltura 4.0
Si riducono i tempi e i costi di produzione all'insegna della qualità dei prodotti e di un minore consumo di acqua e fitofarmaci.

Tabella dei contenuti


    L'agricoltura 4.0 è ancora fantascienza? Niente affatto secondo l'Osservatorio Smart Agrifood del Politecnico di Milano e del Laboratorio Rise dell'Università di Brescia che hanno stimato come, nell'ultimo anno, il 44% delle imprese agricole abbiano adottato soluzioni digitali, riducendo tempi e costi di produzione.

    Cosa vuol dire, in concreto, tutto ciò per gli imprenditori del settore e per il piccolo consumatore?

    Meno fitofarmici, concimi e acqua, ma anche prodotti migliori (più genuini), meno costi e incremento delle rese.

    Agricoltura 4.0: a Faenza gli Stato Generali del settore

    Di agricoltura 4.0 e di tutte le più importanti novità nel settore dell'innovazione meccanica e digitale si parlerà durante la 82esima edizione della Mostra Agricoltura Faenza (Maf) che si terrà dal 22 al 24 marzo.

    Tra i momenti più attesi della tre giorni, che da sempre affianca all'aspetto espositivo, anche momenti di riflessione e confronto, il convegno che si terrà nella giornata inaugurale.

    Coltivare Innovazione - Sfide e opportunità dell’Agricoltura 4.0” è il titolo della tavola rotonda che vedrà la presenza dei massimi esperti del settore. Si parlerà delle tecnologie che stanno innovando l'agricoltura italiana e delle opportunità che il digitale mette a disposizione degli studenti nel percorso della loro formazione professionale.

    La meccanizzazione nei vigneti: 3 incontri per parlarne

    Nel pomeriggio della stessa giornata si terrà “Vigneto: le alternative al diserbo chimico per la gestione del sottofila”, un seminario guidato da Riccardo Castaldi, agronomo di Terre Cevico.

    Vite e Meccanizzazione sono una combinazione inseparabile, come dimostra la grande varietà di macchine dedicate alla viticoltura.

    La meccanizzazione specializzata consente di ottimizzare i tempi di lavoro, di ridurre la fatica e di agire con precisione e puntualità, grazie a soluzioni tecniche innovative e di alto livello.

    Al termine dell’incontro Castaldi presenterà anche il suo libro “Vite. Meccanizzazione del vigneto”.

    Sempre venerdì alle 15.30, CRPV (Centro Ricerche Produzioni Vegetali) e Polo di Tebano presentano “Innovazione varietale in viticoltura”, ovvero lo stato dell'arte e le prospettive future sulle varietà di vite resistenti in Emilia Romagna.

    La prima giornata si chiude alle 19.30 con “La sicurezza delle macchine nelle aziende agricole: produzione, vendita e riparazione, uso, vigilanza USL”.

    L'agricoltura intelligente: più precisione per un minore impatto ambientale

    Sempre nell'ambito della fiera è previsto un altro momento di riflessione piuttosto interessante.

    Parliamo dell'evento “Agricoltura Intelligente: droni e sensori per un'agricoltura sostenibile” in programma in quattro sessioni: venerdì 22 alle ore 9.30 e 15, e sabato 23 alle ore 9.30 e 16.30.

    Al centro degli incontri l’agricoltura di precisione, ovvero applicare le giuste quantità di acqua, fertilizzanti e fitofarmaci al posto giusto ed al momento giusto per la coltura, al fine di aumentare la produttività diminuendo l'impatto ambientale.

    Due sono i protagonisti di questa rivoluzione agricola: droni e sensori. E appunto di questi si parlerà in questi woekshop organizzati da DroneBee.

    I numeri della Mostra Agricoltura Faenza (Maf)

    fiera di faenza
    Dal 22 al 24 marzo la Fiera di Faenza: la mostra dedicata all'innovazione nel settore dei macchinari agricoli

    Tutto questo alla 82esima edizione della Mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura).

    Dislocata su un’area di 28mila metri quadrati in tre padiglioni e una grande area esterna, la doppia rassegna professionale ospita un centinaio di operatori specializzati da tutta la Penisola. Nella tre giorni fieristica sarà possibile trovare i principali costruttori e distributori di macchine agricole e attrezzature, insieme ai settori di vivaismo, frutticoltura, olivicoltura, orticoltura, sementi e tanto altro ancora senza tralasciare nessun aspetto della produzione agricola.

    Mostra Agricoltura e MoMeVi sono organizzati da Fiera di Faenza e Polo di Tebano, con il patrocinio del Comune di Faenza, della Provincia di Ravenna, della Regione Emilia Romagna, del Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

    Info e contatti sulla Maf

    Info sull' 82° Mostra dell’Agricoltura e 43° MoMeVi 22-24 Marzo 2019

    • Giorni e orari:  ven. 9-19 sab. ore 9-22; dom. ore 9-19)
    • Fiera di Faenza, Via Risorgimento 3, 48018 Faenza (RA) - ingresso € 6,00 – ridotto € 3,00 www.mostragricolturafaenza.com
    • segreteria@fierafaenza.it
    • Tel. 0546.621554

    Leggi anche

    Industria 4.0: la Noberasco assume 75 dipendenti

    L'innovazione che non taglia posti di lavoro ma li moltiplica: con un investimento di 50 milioni di euro l'azienda ha raddoppiato il fatturato in cinque anni e inserito nell'organico nuove figure professionali


    Innovation manager: confermato il voucher per innovare le imprese

    Grandi opportunità in arrivo per le piccole e medie imprese impiegate nel settore agricolo: fino a 40mila euro per progetti di innovazione e digitalizzazione grazie alla consulenza di un super esperto in servizi 4.0


    Packaging ortofrutta: le soluzioni più innovative

    È più conveniente la plastica o il cartone? E quali sono le soluzioni più green o personalizzabili? Una miniguida in continuo aggiornamento con le ultime novità in termini di imballaggi


    copertina

    ''A tutto sapore'': Todis lancia il nuovo packaging plastic free

    Confezioni ecologiche e prodotti ortofrutticoli 100% italiani: la catena di supermercati dall'insegna gialla da oggi è più amica dell'ambiente


    copertina

    Gli studenti dell'Agrario di Cesena in gita al Gruppo Villari

    Entusiasmante esperienza formativa per gli alunni dell'istituto “Garibaldi/Da Vinci” che hanno avuto la possibilità di esplorare gli stabilimenti di uno dei più grandi grossisti di agrumi in Italia


    copertina

    Il ministro Bellanova visita lo stand dell'Area Pontina alla Fiera di Berlino

    L'annuncio: "L’Agro Pontino, può diventare un modello, un benchmark di riferimento per l’Italia".