La campagna kiwi in crescita dell'80%: continua l'espansione di Origine Group

Condividi su Facebook


News
Pubblicato il 13-02-2020 da Redazione
origine group stand berlino
Dopo la partecipazione a Fruit Logistica, prosegue la sua crescita internazionale del consorzio tra mercati promettenti e problemi globali.

Tabella dei contenuti


    "Tre giorni di soddisfazioni e successo".

    Alessandro Zampagna, direttore Generale di Origine Group, riassume in una frase il bilancio della partecipazione del consorzio a Fruit Logistica 2020.

    Il gruppo di aziende, che conta 9 tra le più importanti realtà italiane e cilene nel settore ortofrutticcolo, ha colto occasione per snocciolare numeri e dati di un'annata straordinaria.


    “L’assenza dei cinesi e qualche piccola defezione non hanno  avuto conseguenze visibili – afferma Zampagna – durante la tre giorni al nostro stand ci sono stati molti visitatori e tutti i nostri appuntamenti sono stati confermati”.

    Cresce l’interesse verso l’azione del Consorzio Origine Group, che valorizza la frutta dei soci verso mercati lontani e clienti importanti.

    “Nonostante la ridotta produzione italiana di kiwi - continua Zampagna - le nostre vendite di questa campagna stanno procedendo molto bene. Da inizio raccolta al 31 dicembre scorso abbiamo spedito l'80% di kiwi in più rispetto alla scorsa stagione, trend che abbiamo mantenuto a gennaio.

    Abbiamo spedito più di 18.000 quintali di kiwi italiano in questa prima metà di campagna, e speriamo di proseguire fino a marzo con buoni numeri”.

    Particolare interesse stanno riscontrando i mercati americani, con il Messico che ha aperto quest’anno al prodotto italiano e che sta dando buone soddisfazioni, e i mercati del Far East. Su questi ultimi mercati, però, è piombato il problema del coronavirus.

    “Certamente il coronavirus ha avuto un impatto terribile sul mercato cinese, che si è praticamente bloccato - prosegue - mentre sugli altri mercati asiatici non abbiamo avuto alcun segnale negativo. Per fortuna in Cina abbiamo uno stock ridotto, e i container spediti potranno, se necessario, essere ridiretti su altre destinazioni. Speriamo però che questo non sia necessario e che la situazioni torni presto alla normalità”.


    Sui mercati asiatici Origine Group continua a promuovere il suo marchio di qualità Sweeki, che anche quest’anno è presente in Cina, Hong Kong, Taiwan, Singapore, Malesia, Indonesia, Corea.

    Leggi anche

    Italia campionessa internazionale di biologico: i dati di Coldiretti

    Secondo l'associazione fondata da Paolo Bonomi, con un ottimo + 10,5% nel 2018, il Bel Paese è primo nel mondo per la produzione di ortofrutta con tecniche naturali


    Varietà ortofrutticole in via di estinzione: arrivano i sigilli

    L'iniziativa di Coldiretti per salvare la biodiversità contadina: secondo gli ultimi dati perse 3 eccellenze su 4


    Prevenzione contro il tumore al seno: il bollino di Chiquita diventa rosa

    Il simbolo raggiungerà nel solo mese di ottobre 200 milioni di persone in 70 paesi del mondo


    copertina

    ''A tutto sapore'': Todis lancia il nuovo packaging plastic free

    Confezioni ecologiche e prodotti ortofrutticoli 100% italiani: la catena di supermercati dall'insegna gialla da oggi è più amica dell'ambiente


    copertina

    Gli studenti dell'Agrario di Cesena in gita al Gruppo Villari

    Entusiasmante esperienza formativa per gli alunni dell'istituto “Garibaldi/Da Vinci” che hanno avuto la possibilità di esplorare gli stabilimenti di uno dei più grandi grossisti di agrumi in Italia


    copertina

    Il ministro Bellanova visita lo stand dell'Area Pontina alla Fiera di Berlino

    L'annuncio: "L’Agro Pontino, può diventare un modello, un benchmark di riferimento per l’Italia".