Agricoltura e meccanizzazione: dal 20 al 22 marzo torna la Fiera di Faenza



23 Gennaio 2020 di Redazione
fiera di faenza
Indice dei contenuti

    Anche la Mostra Agricoltura Faenza (Maf) e MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura) posticipano la data. Il doppio evento, precedentemente in programma dal 20 al 22 marzo, si svolgerà dal 24 al 26 aprile 2020 sempre alla Fiera di Faenza.

    La rapida evoluzione di questi ultimi giorni confermata dalle misure introdotte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, firmato anche dal Ministro della Salute, hanno portato alla scelta di spostare la manifestazione fieristica in un periodo nel quale si spera la situazione sanitaria possa volgere verso la normalità.

    “Abbiamo cercato fino all’ultimo di confermare la manifestazione nelle date previste, tuttavia la situazione di incertezza generale per le manifestazioni pubbliche e in particolare fieristiche, unita ad alcuni segnali ricevuti dagli espositori – spiega Fausto Bianchini, amministratore di Blu Nautilus, società che gestisce la Fiera di Faenza - ci hanno portato alla decisione di posticipare di un mese il doppio appuntamento, in precedenza in programma dal 20 al 22 marzo. Lo spostamento non modifica la volontà e il nostro impegno di assicurare a espositori e visitatori i migliori standard in fatto di servizi, e di fare del Maf e di MoMeVi un evento di punta per la Fiera di Faenza”.

    Non revocato ma solo posticipato, quindi, il grande evento dedicato alla meccanizzazione, all'agricoltura di precisione e alla sostenibilità.

    L'evento, tra i più apprezzati del settore, è ormai giunto alla sua 83esima edizione e si terrà in concomitanza con la MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura) a sua volta giunta alla sua 44esima edizione.

    Si tratta di due tra le rassegne più longeve del Bel Paese, con un’area espositiva di 28mila metri quadrati che accoglie, ogni anno, le novità dei principali costruttori e distributori di macchinari, attrezzature per il vivaismo e tecnologie per vigneto, frutteto, campi, magazzini e cantine.

    Tutto questo grazie alla presenza di un centinaio di operatori specializzati da tutta la Penisola dislocati in tre padiglioni e una grande area esterna.

    Ad arricchire la manifestazione un intenso programma di convegni da sempre punto di forza dell’evento con al centro importanti tematiche affrontate dai principali esperti del settore.

    Durante la scorsa edizione, per esempio, si è parlato di agricoltura 4.0 e dell'upgrade digitale compiuto da tante aziende italiane. 

    Gli eventi più attesi del Maf

    • Olivicoltura in regione fra innovazione e sostenibilità
    • Vino e Vite sostenibile. Le certificazioni
    • Il progetto Nove Bolle opportunità per la viticoltura romagnola

    La Rassegna zootecnica ARVAR

    Altro evento di rilievo sono anche la Rassegna zootecnica, da quest’anno curata da ARVAR (Associazione Razze e Varietà Autoctone Romagnole) e Vita nell'Aia, esposizione dedicata alla tradizione rurale, al piccolo giardinaggio e all'enogastronomia tipica, per uno stile di vita sano e genuino.

    Mostra Agricoltura e MoMeVi sono due eventi organizzati da Fiera di Faenza e Polo di Tebano, con il patrocinio del Comune di Faenza, della Provincia di Ravenna, della Regione Emilia Romagna e del CREA.

    Orari di apertura

    • ven. 9-19
    • sab. ore 9-22
    • dom. ore 9-19

    Indirizzo

    Via Risorgimento 3, 48018 Faenza (RA)

    Costo

    Ingresso € 6,00 – ridotto € 3,00